Continuum

La fondatrice di Continuum è Emilie Conrad.
Nata e cresciuta a New York, studia danza, si forma in kinesiologia, fisioterapia e Rolfing®.
Trascorrendo 5 anni ad Haiti come coreografa, scopre le danze primitive ed inizia a studiarle.
Si accorge che sono costituite da movimenti essenziali, primari, simbolici, naturali, non meccanici e che sono trasversali a moltissime popolazioni e culture.
Esse seguono il movimento dell’onda, sfruttano la diversità gravitazionale, lo spazio in toto. Seguono il respiro, il suono, la percezione.
Si accorge che questo tipo di movimento può essere importante nella stimolazione del Sistema Nervoso e per mantenere efficienti quelle strade neuronali, che proteggono da processi lesivi o involutivi, incluso l’invecchiamento.
Trascorre gli anni dal ’74 al ’79 all’ Università della California per dimostrare, con Valery Hunt, questi benefici. Ne trae un metodo di lavoro che crea forza muscolare sfruttando il rapporto del corpo con la gravità e ciò senza andare a detrimento della resilienza del tessuto, come comunemente avviene, ma anzi incrementandola.
Introduce alora vari tipi di respirazione, suoni, esplorazione di sé nello spazio, percezione di movimento simmetrico e asimmetrico, schematico e aschematico, la creazione di differenti stimoli e input che, somministrati in adeguate sequenze, riorganizzano, non solo lo schema corporeo e motorio, ma anche il collegamento e la coordinazione fra le varie parti del corpo.
Il National Institute of Health le ha affidato attualmente una complessa ricerca sui vantaggi ottenuti col suo lavoro, sui problemi della colonna e sulle lesioni al midollo.
Nel 1975 entra in Continuum Susan Harper, allieva di Peter Levine
Susan Harper introduce l’effetto del tocco, la percezione dei diversi tipi di contatto, la combinazione di movimento-sogno-simbolo e la condivisione nel gruppo delle esperienze vissute.

Continuum è insegnato anche in Europa.
Per saperne di più: www.continuummovement.com